#ConsiglioEuropeo

La parlamentare umbra Anna Ascani farà parte della delegazione italiana presso il Consiglio d'Europa

La nomina proprio alla vigilia della riunione dei giovani parlamentari europei e alla consegna della lettera aperta a Martin Schulz.

La deputata umbra Anna Ascani è stata tra i promotori di una lettera aperta al Presidente del Parlamento Europeo da parte di tutti i giovani deputati Under 35 d’Europa. Contestualmente alla riunione dei giovani parlamentari europei e alla consegna della lettera aperta a Martin Schulz, alla vigilia di un consiglio europeo delicatissimo, la Ascani è stata nominata nella delegazione italiana presso l’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa.

“Abbiamo deciso di lanciare questa iniziativa” – dichiara la Ascani “perché pensiamo che l’Europa intergovernativa non sia sufficiente a fronteggiare le odierne sfide: pertanto il dibattito politico sul futuro europeo deve allargarsi alle istituzioni e alla società civile, pena lo scollamento tra la presunta Europa dei tecnocrati e la società.”

“L’Europa – argomenta la Ascani” – “non può permettersi una “generazione persa”, quale invece i drammatici dati sulla disoccupazione giovanile ritraggono: per questo si è scelto di dare un segnale unitario da parte di tutti i deputati under 35 d’Europa. La tragedia della disoccupazione giovanile va affrontata con misure drastiche, immediate e soprattutto unitarie: un piano convincente ed incisivo contro tale piaga può essere la dichiarazione di Schuman della nostra generazione.”

“Sono onorata” – conclude la Ascani “di essere stata scelta per rappresentare l’Italia nella delegazione parlamentare presso il Consiglio d’Europa: nel mio piccolo, il mio impegno sarà massimo per la costruzione di una vera cultura degli Stati Uniti d’Europa.”