#NuoveGenerazioni

Un’Europa che investe e a crede nelle sue giovani generazioni

“La creazione del programma Erasmus+, che riunisce tutti i precedenti meccanismi europei su educazione, formazione, gioventù e sport, è davvero un’ottima notizia per tutti i giovani cittadini europei

perché equivale ad un vero e proprio raddoppio del programma per i prossimi 7 anni, con uno stanziamento di 16 milioni di euro, cioè il 43% in più rispetto a quanto era stato concesso tra il 2007 e il 2013. È un segnale importante e parla di un’Europa che ricomincia ad investire e a credere nei suoi giovani. Fa ancor più piacere perché si tratta di uno dei punti su cui abbiamo maggiormente insistito nella mozione contro la disoccupazione giovanile, che ieri abbiamo consegnato al Presidente del Parlamento Europeo, Martin Schultz, insieme ai parlamentari under 35 delle 27 nazioni del nostro Continente”.

È il commento di Anna Ascani , deputato PD, e promotrice dell’incontro che ha riunito ieri a Bruxelles i parlamentari europei, in vista del vertice di questi giorni e membro della delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa. “Il numero di persone che potrà usufruire di una borsa di studio dell’Ue sarà quasi il doppio rispetto al passato – spiega Ascani –, moltiplicando le opportunità di formazione e di lavoro per studenti, insegnanti e giovani europei. Si tratta di un’intesa tra le istituzioni europee, annunciata oggi dalla presidenza irlandese – conclude e dovrebbe ricevere il via libera formale del Consiglio Ue e dell’Europarlamento tra luglio e settembre – conclude –, ma andiamo nella direzione giusta”.