#EuropaGiovani

UE: Ascani (PD), piano contro disoccupazione può essere dichiarazione Shuman della nostra generazione.

(Roma, 28 giu - “Le iniziative prese oggi dal Consiglio Europeo a favore dell’occupazione giovanile saranno operative prestissimo, da gennaio 2014, e prevedono l’incremento dei fondi stanziati complessivamente, 9 miliardi di euro anziché 6, triplicando la somma destinata al nostro Paese, 1 miliardo e mezzo anziché 500milioni.

Se rispondono alle nostre richieste? Sì, è un bel passaggio per l’Europa e i suoi cittadini. Soprattutto i più giovani”. Commenta così Anna Ascani, deputato PD, promotrice dell’incontro che ha riunito a Bruxelles i parlamentari europei under35 in vista del vertice europeo, e membro della delegazione italiana presso l'Assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa. “L'Europa non può permettersi una generazione perduta – ribadisce Ascani –, per questo il dramma della disoccupazione giovanile non può essere affrontato con leggerezza. Il network di giovani parlamentari dei 27 paesi e dei giovani parlamentari europei, che s'è riunito per la prima volta a Bruxelles lo scorso 26 giugno, nasce proprio dalla consapevolezza che dobbiamo agire insieme e che la risposta può venire soltanto dall'Europa Unita. Dagli Stati Uniti d'Europa”. “Un complessivo piano contro la disoccupazione giovanile – conclude – può essere la dichiarazione Schuman della nostra generazione”.